Uno chef ad alta quota - Chalet du Lys Skip to main content

Metti una sera a cena con…il nostro chef Marco. Davanti un buon piatto fumante non si può fare a meno di fare quattro chiacchiere.

Marco parlaci un pochino di te.
Beh che dire, sono nato a Fossano (Cn), ma per la mia passione culinaria mi sono specializzato in più Regioni d’Italia, avendo già la passione da piccolo e guardando mia mamma ai fornelli.

Il tuo cavallo di battaglia tra i fornelli?
I miei piatti “Cavallo di battaglia” sono la carne cruda battuta al coltello, i ravioli del plin (ravioli tipici piemontesi ripieni di cavolo, riso e tre tipologie di arrosti) e il cuore caldo al cioccolato con gelato al marsala. La mia è una cucina principalmente italiana, ci sono però momenti in cui mi fa piacere mescolare ingredienti della tradizione italiana con particolarità e gusti di cucine straniere per creare nuovi abbinamenti e incuriosire i clienti.

Chalet du Lys una sfida nuova per te?
Chalet Du Lys e il ristorante La Grange sono per me una nuova sfida, una nuova avventura dove poter mettere a disposizione la mia professionalità, la mia esperienza di cucina e tutto ciò che concerne l’attività ristorativa. La possibilità di lavorare con voi è per me una soddisfazione, ma credo che non ci si debba mai ritenere “arrivati”. Ogni occasione lavorativa è per me un’occasione di incontro, di apprendimento e di stimolo dove poter attingere nuove idee per alimentare la creatività in cucina.

Se fossi una spezia quale saresti e perché?
Se dovessi identificarmi con una spezia sarei IL PEPE. Mi piace molto questa spezia perché ritengo che possa dare più brio e carattere a determinate pietanze senza modificare troppo la struttura del piatto stesso. Dopo questa breve intervista vi aspettiamo seduti al tavolo del ristorante La Grange.

Non potete mancare, noi abbiamo già l’acquolina in bocca!


Viaggi a rate scegliendo holipay come metodo di pagamento.
Prenoti ora e paghi a rate e senza interessi